FAZIO FALCHI

DAL 13 AL 22 OTTOBRE 2016

“MOSTRA PERSONALE”

“LA SPAZIALITA’ DELLE FORME E DELLA MATERIA VIVE AL DI LA’ DEL TEMPO”

MOSTRA, CATALOGO E PRESENTAZIONE CRITICA A CURA DI MONIA MALINPENSA

“LA SPAZIALITA’ DELLE FORME E DELLA MATERIA VIVE AL DI LA’ DEL TEMPO”

Tra le componenti più rilevanti dell’operare dell’artista Fazio Falchi c’è sicuramente la tecnica adottata in una risoluzione altamente scenografica e originale in cui l’immagine acquista un significato di struttura di grande forza  vitale e moderna. Lo sviluppo della materia, di notevole energia e forza, si libera nell’opera in una nuova dimensione artistica sia  per i valori dei volumi  e delle forme che per la varietà di effetti cromatici. L’artista Falchi, sostenuto da una contemporaneità di notevole impegno,  interpreta una funzione descrittiva di evidente capacità, supportata da un sapiente senso compositivo. Egli riesce a fissare nell’opera un’energia formale  di ampio respiro fatta di una successione di linee, segni, simboli e piani geometrici indipendenti e di rara tecnica. L’evoluzione della materia, armoniosamente espressa dall’utilizzo dello spago, domina lo spazio della tela con un’intensa visione e una dialettica costante creando contrasti volumetrici e cromatici nell’opera. La solidità dell’impianto pittorico, la vivacità tonale e l’equilibrata resa strutturale  testimoniano una magistrale gestualità che suscita nell’osservatore una dialettica concreta pienamente consapevole. Il rapporto fra segno e colore  non è mai casuale nell’opera di Falchi, esso viene  studiato ed analizzato con profonda conoscenza di tecnica e di contenuto a testimonianza di un’arte vissuta. Tratto vigoroso, cromia sicura e abilità espressiva rivelano una sintesi rappresentativa autonoma sia strutturale che formale, arricchita da una forza descrittiva non comune di grande importanza e temperamento. L’elaborazione verticale e orizzontale dello spago si muove in una ricerca sempre più attuale e porta ad un’ ideazione di mirabili effetti della materia  per un processo intellettuale e simbolico di notevole dialogo. La musicalità della materia irrompe  magistralmente nell’opera e si dilata in accordi avanguardistici  di alta poeticità creativa che denota grande maturità da parte dell’artista. L’applicazione dello spago, da lui usato in maniera personale,  raggiunge un’innovazione originale di evidente interesse da cui prende vita una composizione appassionante che regala vibrazioni materiche. E’ una produzione, quella di Fazio Falchi, in dinamica espansione emozionale ed evoluzione continua dove atmosfera e stati d’animo vivono nell’opera al di là del tempo, in un’intima essenza di idea,  progettazione e realizzazione.

                                                                                               Monia Malinpensa

Share on FacebookShare on Google+Email this to someone